Rass. Stampa

Il mensile maceratese La rucola dedica un’intera pagina alla storia di “Amici Per”.

Ringraziamo la redazione per lo spazio messo a disposizione ed il giornalista Eno Santecchia per la lunga intervista che ci ha concesso, in prossimità del via dei lavori per il decimo pozzo.

la_rucola_feb2016

 

 

 

E’ apparso su L’appennino camerte nel numero uscito  il 12feb2016 un articolo che fa il punto dell’attività dell’associazione “Amici Per”.appennino_camerte_12feb2016

Volantino Festa di San Patrizio, Treia, marzo 2013: Amici per e la raccolta dei cellulari usati

sPatrizio17mar13 - Copia

sPatrizio17mar13bis - Copia

Cronache Maceratesi  8 febbraio 2013

Raccolta di vecchi cellulari per l’Africa

Iniziativa di solidarietà promossa dalla Pro Loco di Treia con il Comune, l’Avis e la Onlus Amiciper di Tolentino a favore del Magis

venerdì 8 febbraio 2013 – Ore 12:52 –

Il Comune di Treia, la Pro Loco e l’Avis uniti nel nome della solidarietà.Da sabato 9 febbraio fino a domenica 17 marzo, un lungo periodo interamente dedicato ad un’iniziativa in collaborazione con l’associazione Amici per onlus di Tolentino. Si tratta di una raccolta di cellulari vecchi, anche non funzionanti, che l’associazione provvederà poi a smaltire correttamente presso un’azienda, la quale donerà un contributo per ogni apparecchio telefonico. La cifra sarà devoluta per l’acquisto di cucine solari da destinare al Ciad e ad un ospedale per bambini malati di aids, che si trova in Kenya. Entrambi i progetti sono portati avanti con l’aiuto del Magis, Movimento e Azione dei Gesuiti Italiani per lo Sviluppo. Il titolo dell’iniziativa è: “Il pozzo di San Patrizio: consegna gratuitamente il tuo cellulare ed esprimi il tuo desiderio per l’Africa”.

I cellulari potranno essere gettati, come tanti sassolini dei desideri, in un pozzo allestito presso la sede della Pro Loco, dal lunedì alla domenica, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19.

L’associazione tolentinate sarà, inoltre, presente a Treia, il 12 marzo prossimo, alle ore 21, presso il Palazzo comunale, per presentare la sua attività e i suoi progetti alla Consulta giovanile, che si è mostrata particolarmente sensibile all’iniziativa, e alla cittadinanza tutta.

La raccolta, oltre ad uno scopo benefico, ha anche la finalità di uno smaltimento adeguato e sostenibile degli apparecchi cellulari, oggetti ormai di così comune utilizzo, che vengono sovente cambiati e i cui vecchi modelli rimangono spesso nei cassetti, senza sapere come e dove poterli gettare. Così, invece, diventeranno utili per salvare vite di bambini africani e per fermare la desertificazione nella zona Subsahariana, già duramente colpita dalla povertà e dalla siccità. In zone dove la desertificazione avanza di alcuni chilometri l’anno, è fondamentale non disboscare quel poco di vegetazione esistente per fare fuoco, ma utilizzare la luce ed il calore del sole per poter cucinare.

Nell’angolo della  raccolta sarà allestito anche un punto informativo, con depliant e fotografie.

Informatore cittadino dicembre 2012

eurovita189 - Copia

Voce aperta, 23 nov 2012:   Associazioni del territorio maceratese che operano a livello internazionale

Guardando con attenzione il nostro territorio provinciale ci si accorge che al suo interno ci sono varie associazioni e personaggi che operano a livello nazionale ed internazionale in vari ambiti. Parlando di Macerata per cominciare questo nostro escursus la prima associazione da nominare è senz’altro l’Acsim, poi la più recente, vale a dire “Iliria” che è la prima associazione creata dagli albanesi e non solo residenti a Macerata è presieduta da Erwin Chacherri ed ha realizzato diverse iniziative partecipando ad un gemellaggio tra una città albanese e Macerata pochi anni fa o organizzando la festa per l’indipendenza dell’Albania. A livello universitario occorre ricordare tutti gli accordi di collaborazione che l’Ateneo di Macerata ha stretto con diverse Università europee e africane e l’associazione “Macerasmus” che aiuta, come dice il nome stesso, gli studenti stranieri in erasmus presso l’Università di Macerata ad ambientarsi nella nostra città. Per gli studenti americani poi, c’è anche “L’Università dell’Oregon”. A livello politico va detto che sono stati stetti diversi gemellaggi che ancora durano nel tempo e, per citarne uno, si può menzionare quello tra Macerata è una città francese che dura dagli anni ottanta, oppure quello tra Macerata e la città maltese di Floriana. Tornando a parlare degli Usa bisogna anche dire che recentemente l’ex direttore del TG1 e attuale corrispondente dall’America per il TG1 stesso, Giulio Borrelli è venuto a Macerata per illustrare la situazione del paese durante la campagna elettorale per le presidenziali americane. Durante la conferenza Borrelli ha spiegato le caratteristiche dei due rivali, le riforme fatte da Obama, i due programmi dei candidati a confronto, il comportamento delle televisioni americane e di tutta l’informazione americana nei confronti di quell’evento, cambiamento subito dall’America negli ultimi quattro anni ed ha cercato di delineare il futuro della nazione. Dopo aver ascoltato il dibattito con Borrelli, in un’intervista successiva, è intervenuta per dire le sue opinioni sul dibattito stesso avvenuto in Università a Macerata Debrah Di Carlo redattrice del giornale “Città Ateneo”. “Il dibattito- ha spiegato Deborah – è stato davvero molto interessante perché Borrelli ha tentato di spiegare, anche evidenziando sue esperienze fatte da corrispondente uno spaccato dell’America attuale che è equamente divisa a metà. E’ abbastanza evidente che le classi meno abbienti hanno dato fiducia all’attuale Presidente riconfermandolo e le classi più ricche hanno riposto la fiducia all’avversario di Obama che comunque ottenendo la fiducia avrà sicuramente tempo per fare altre riforme importanti e far uscire il paese dalla crisi. Le elezioni americane, poi hanno ancora evidenziato che comunque i cittadini chiedono a democratici e repubblicani di collaborare tra loro dando la vittoria alla Camera ai repubblicani e al Senato ai democratici. Secondo me queste elezioni avranno ripercussione a livello mondiale data la crisi attualmente in atto e anche l’Italia potrebbe avere dei benefici da esse sotto alcuni punti di vista. L’Università di Macerata, certamente, ha fatto bene a ospitare un dibattito come questo perché i giovani debbono interessarsi a questi argomenti importanti per il futuro nostro e non solo nostro. Molti studenti universitari spesso vanno a questi dibattiti per i crediti formativi a mio parere, ma da quest’ultimi c’è sicuramente molto da imparare sotto ogni punto di vista. Io e i miei amici di Università abbiamo visto l’esito delle elezioni americane fino a tarda notte nel collegio dove vivo qua a Macerata e spero che di questi argomenti ancora se ne parli in molti ambiti”. Tornando all’associazionismo va ricordato il lavoro che viene svolto dall’associazione “Strade d’Europa” che ogni anno propone proprio la “Festa dell’Europa” permettendo ad esempio grazie anche alla collaborazione di diversi locali cittadini di degustare vari piatti delle nazioni interessate dall’evento. Poi, sempre a Macerata, è presente una squadra di calcio che partecipa al campionato amatori ed è formata da peruviani e anche nello sport gli stranieri presenti nel nostro territorio si fanno spessissimo valere. In Medio Oriente , ma non solo ovviamente, opera molto spesso il “Gruppo Umana Solidarietà Guido Puletti (Gus).  In Saharawi, invece, opera da tanti anni l’associazione “Rio de oro” presieduta da Barbara Vittori che si occupa di assistere ed alleviare i disagi della popolazione Saharawi che vive nel deserto promuovendo un referendum per chiedere se la popolazione vuole l’indipendenza o meno e in questo progetto sono coinvolte moltissime istituzioni, scuole ed associazioni. La Provincia di Macerata ha invece stretto rapporti con l’Eritrea, la Cina con il progetto “Macerata –Cina”, l’Argentina con un gemellaggio tra Matelica e Las Rosas, l’Albania con un progetto che ha riguardato gli scavi archeologici insieme all’Ateneo maceratese. In Nepal e nei dintorni ha spesso operato l’associazione “Arte Nomade” con in testa Luciano Monceri, Maurizio Serafini e Gianfranco Borgani ed anche diverse associazioni ambientaliste danno il loro contributo per far conoscere il nostro territorio. Lo sport è un altro veicolo molto importante per far conoscere il nostro territorio grazie in modo particolare alla Lube che ha vinto negli ultimi anni diverse coppe europee ed ora è impegnata in champions league di pallavolo maschile. Nel penultimo turno del girone eliminatorio i biancorossi di Giuliani hanno superato in casa i  tedeschi dell’Ubnteraching con un secco 3-0. Solo il primo set è stato equilibratissimo fino al 22-22, poi due prodezze di Parodi e un muro hanno dato la vittoria del parziale numero uno ai biancorossi marchigiani. La Lube ha fatto la voce grossa nel secondo set mettendo sovente in difficoltà a muro gli avversari e aggiudicandosi il parziale in modo netto. La Lube, che presenterà a breve il nuovo acquisto Coy, ha iniziato benissimo il terzo set per poi mollare un po’ la pressione permettendo agli avversari di riavvicinarsi nel punteggio, ma poi ha ricominciato a funzionare il servizio e la squadra di Giuliani sfruttandolo bene, ha fatto suo anche il terzo parziale e la partita. I rapporti tra il nostro territorio e l’Europa vengono poi tenuti in vari momenti durante alcune stagioni teatrali ad esempio, oppure, a partire dal 2010 a Macerata è stato spesso ricordato Padre Matteo Ricci grazie all’anno ricciano che fu appunto il 2010 e ad altre manifestazioni che lo ricordano spesso anche ora. Ci sono poi diversi paesi del nostro territorio provinciali gemellati con paesi esteri come ad esempio Montelupone con un paese della Repubblica Cieca, Apiro e conosciuta in diverse realtà sudamericane grazie al festival “Terra Nostra”, a San Ginesio, Matelica e in altri paesi del nostro territorio c’è stato il “Festival del Folclore”, la Diocesi di Macerata opera spesso in Albania e in modo particolare a Bathore, a Macerata recentemente il teatro Lauro Rossi ha ospitato la manifestazione “Tango Y Mass dei maestri Hector Ulises Passarella e Roberto Passarella, in Brasile opera l’associazione “Amici del Brasile” di Macerata, a Porto Recanati opera l’associazione “Arte e Dominio” che lavora soprattutto in Brasile. A Macerata c’è l’associazione “Il Balletto” ad esempio che collabora con artisti spagnoli e non solo. Poi vi sono diverse scuole che collaborano con il Belgio, la Francia, la Spagna e altre realtà e progetti come il progetto ”Leonardo” o il “Comenius” che propongono scambi culturali tra scuole. A Civitanova Marche c’era la regata Civitanova Sebenico di vela e diversi paesi del nostro territorio hanno ospitato le olimpiadi provinciali con momenti dedicati all’Europa. A Penna San Giovanni c’è la sede di un’associazione che, nata a Sant’Angelo in Pontano, opera in modo particolare in Somalia e in altri paesi africani in difficoltà. Il “Teatro Rebis” di Villa Potenza collabora soprattutto con associazioni francesi, sudamericane ecc. l’associazione “Terra dell’arte” di Belforte del Chienti promuove artisti soprattutto messicani, costaricani e non solo, Recanati recentemente ha avuto l’onore di avere una propria pianista, Ilaria Baleani che ha suonato brani classici in Argentina nella capitale e in Urguguay facendo parte anche della stagione teatrale argentina insieme ad altri due musicisti italiani. Ilaria Baleani ha proposto brani classici ed anche brani suoi facenti parte di un suo progetto di musica al femminile. In questo suo viaggio era accompagnata da una manager sudamericana e suonava quasi ogni sera in vari teatri delle città più importanti dell’Argentina e dell’Uruguay. Ha potuto fare poco turismo nelle due nazioni, ma è rimasta attratta in modo maggiore dall’Uruguguay. L’artista è stata invitata nuovamente a partecipare all’evento il prossimo anno dopo essere stata scelta da un’associazione di Milano che promuove arte italiana in Sudamerica.  Anche il console uruguayano in Italia si è congratulato con Ilaria Baleani con una lettera e i concerti erano seguiti da italiani immigrati in quei paesi e non solo. Presto sarà tutto visibile sul sito internet di Ilaria Baleani questo materiale e, dopo questa esperienza l’artista recanatese è tornata a suonare in casa in una manifestazione svoltasi al colle dell’infinito. Anche sua sorella Elisabetta Baleani ha visitato diversi paesi esteri da turista negli ultimi anni, paesi come, l’India, la Repubblica Slovacca, la Malaysia e ultimamente il Marocco raccontandone poi in nostre lunghe interviste abitudini locali, religiose e di vita quotidiana. A Tolentino, invece c’è l’associazione “Amici Per”. “Questa associazione –spiega il Presidente Massimiliano Cervigni – esiste da molti anni a Tolentino per volontà mia, dei soci e del direttivo che mi affianca. Ho voluto crearla perché mi sembrava opportuno cercare di fare qualcosa per popolazioni e persone in difficoltà e, nel corso del tempo, abbiamo potuto aumentare i nostri soci e far conoscere la nostra attività attraverso diverse iniziative di ordine sociale e sportivo grazie, in modo particolare, alla mia passione per il ciclismo che mi ha portato nel corso degli anni a disputare diverse gare importanti. Abbiamo all’interno della nostra associazione che vuole farsi conoscere in modo particolare attraverso il passaparola e il nostro sito sempre ben fornito di nuove notizie spesso, diversi soci che sono stati in missione in Ciad e in Burkina Faso e mi riferisco in modo particolare alla nostra socia Fabiola Caporalini che recentemente è stata in Ciad e ha potuto portare avanti il progetto delle cucine solari anche grazie al Magis” e ad una raccolta di telefoni cellulari usati a cui noi abbiamo cercato di contribuire.  Poi abbiamo contribuito in Burkina Faso alla costruzione di sette pozzi che portino alla popolazione bisognosa di aiuto continuamente acqua potabile e all’acquisto di materiale scolastico per i giovani scolari. Per motivi di lavoro e personali poi, il 24 novembre 2012 darò l’addio all’attività sportiva e lo farò con una cena di beneficienza il cui ricavato andrà per un progetto umanitario in Burkina Faso. La cena sarà preceduta nel pomeriggio da una messa alla basilica di San Nicola. Alla cena parteciperanno insieme ai soci dell’associazione, ai miei amici e spero ai cittadini, anche il ciclista Andrea Tonti e il missionario Padre Umberto Libralato. Sempre nel corso della cena che per i bambini è gratuita, racconteremo le nostre esperienze vissute nello sport, nella vita e nel sociale”. Anche Fabiola Caporalini che, come detto da Cervigni, fa parte dell’associazione ha raccontato in diverse nostre interviste le sue esperienze vissute in Burkina Faso e in Ciad dove oltre a lei è anche stato per un altro progetto anche lo studente maceratese Giovanni Torndini che ha anche egli raccontato l’esperienza vissuta in un paese tutto da scoprire. Prima ancora delle persone poc’anzi citate altri ragazzi maceratesi con in testa Leonardo Mancini fecero un giro in camper di alcune nazioni scandinave.

Chienti e Potenza 28 marzo 2012

IMG_20180130_224115

Cronaca Vera  8 febbraio 2012

Multi Radio Press News (gennaio 2012) 

L’Informatore cittadino (dicembre 2011)

Il Resto del carlino 11 novembre 2011 

Il Resto del carlino 4 maggio 2011

Corriere Adriatico 3 maggio 2011 

Cronache maceratesi lunedì 2 maggio 2011  

Raccolti 5300 euro con “90 minuti per un pozzo”

A Tolentino vince la solidarietà

Uno splendido pomeriggio di solidarietà e sport quello di sabato a Tolentino dove la Nazionale Calcio Tv ha incontrato la selezione Amici Tolentino Team per raccogliere fondi per la costruzione di un pozzo di acqua potabile in Burkina Faso e per una famiglia tolentinate in difficoltà.  La partita “90 minuti per un pozzo” è stata organizzata e promossa dalla locale associazione Amici Per e ha visto la partecipazione di un numeroso pubblico, malgrado il tempo inclemente non abbia di certo incentivato la gente ad andare allo stadio. Alla fine, però, ha vinto la solidarietà perchè il presidente di Amici Per, Massimiliano Cervigni, al termine dell’incontro ha comunicato la cifra raccolta: 5300 euro da destinare ai due progetti per i quali l’evento era stato organizzato.

Grande soddisfazione è stata espressa anche dai tanti volti noti della tv che hanno preso parte all’incontro: dal Gabibbo al cantante Nearco, dall’ex calciatore dell’Inter Felice Centofanti al “mimo” di Zelig a diversi personaggi di Striscia la Notizia. La formazione della Nazionale Calcio Tv era composta da Marco Novaresi – Lorenzo “The Voice”Beccati – Roberto “Baffo” Da Crema -Luca “Antitarocco” Galtieri – Gianluca ”ChiccoD’Oliva” (25° s.t. Giancarlo Barbara) -Alex De Santis (1° s.t. Simone”Mimo”Barbato)-  Felice Centofanti  –    Nearco  – Manolo –  Max Buzzanca –   Baz.

Dall’altra parte l’Amici Tolentino Team ha schierato una inedita coppia d’attacco composta dal sindaco di Tolentino Luciano Ruffini e dal Priore della Basilica di San Nicola padre Massimo Giustozzo, oltre a diversi ex giocatori che in passato hanno vestito la casacca cremisi.

Alla fine l’ha spuntata la Nazionale Calcio Tv grazie al gol realizzato nel primo tempo da Baz che gli Amici Tolentino Team non sono riusciti più a recuperare.

Corriere Adriatico 27 aprile 2011

Il Resto del Carlino 19 aprile 2011

Il Resto del Carlino 9 aprile 2011

 

Corriere Adriatico 30 marzo 2011

 

Corriere Adriatico,  30 marzo 2011

 

 

Lo scaffale dell’arte 20 marzo 2011

 

Emmaus n°11 19 marzo 2011

Corriere Adriatico 15 marzo 2011

 

Il restano del Carlino 11 marzo 2011

 

Corriere Adriatico 8 dicembre 2010

 

Il Resto del Carlino 1 giugno 2010

  

 

Il Resto del Carlino  27 febbraio 2010

 

Scuola e dintorni 19 febbraio 2010

Multi Radio Press News n°1 gennaio 2010

  

Emmaus luglio N°27,  di Simone Baroncia (errata corrige su Emmaus n° 28)

INTERVISTA

img024 - Copia

Il Resto del Carlino, 3 luglio 2009,  di Fabiola Caporalini

img022 - Copia

 

Scuola e Dintorni, periodico dell’Istituto Comprensivo Lucatelli di Tolentino

giugno 2009

img017 img020

 

 

Il Resto del Carlino, 25 maggio 2009,  di Fabiola Caporalini

 img012 - Copia

img013 - Copia 

 

Il Resto del Carlino, marzo 2009, di Fabiola Caporalini

  il-resto-del-carlino-marzo-2009-copia

AZIONE  CATTOLICA

L’Azione cattolica di Macerata ha dedicato uno spazio alla mostra “L’Onda e la Speranza” nel propio sito www.acmacerata.splinder.com.     Ringraziamo sentitamente! 

 

Multiradio Press News   marzo 2009scansione002-copia1

Emmaus  25 ottobre 2008      scan13

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CORRIERE ADRIATICO   8 Ottobre 2008     corriere-adriatico-9ott08

CRONACHE MACERATESI

E’ recentemente nato un sito, www.cronachemaceratesi.it, che ha pubblicato un ampio articolo sull’associazione. E’ bello vedere la collaborazione tra siti e blog locali!

Emmaus  settembre 2008 scan14

Multiradio Press News  maggio 2008 scan100021

Emmaus  17 maggio 2008 scan15

Corriere Adriatico  15 aprile 2008 scan16

                                        

                           

                                  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: